Branding

This is a debugging block

Menu

This is a debugging block

Contenuto

This is a debugging block

Premio SIA edizione 2020

Con spirito di rinnovamento la SIA Ticino lancia la quinta edizione del Premio SIA, destinato alle opere di architettura, ingegneria e pianificazione urbanistica.

Come nella precedente edizione, il Premio è aperto a tutti i committenti che, grazie alla loro competenza e professionalità, hanno contribuito a promuovere la realizzazione di opere particolarmente significative. Il premio è attribuito all’opera tramite il suo committente che potrà candidarla direttamente o attraverso il suo progettista.

Il premio quadriennale mira a presentare il meglio dell’attualità architettonica, ingegneristica e pianificatoria della Svizzera italiana. Un aspetto particolarmente sentito quello dell’interdisciplinarità che coinvolge tutti gli ambiti tecnici della SIA e che, in questa edizione, si manifesta anche nella composizione della giuria e nei cri-teri di valutazione delle opere.

Come per le precedenti edizioni il Premio SIA si fa portavoce di un pensiero in cui la chiara definizione dei ruoli e dei rapporti specifici fra committente e professionista risulta essenziale sin dal principio. Per l’ottimale riuscita di un’opera è indispensabile che da entrambe le parti vi sia competenza e professionalità. In questo frangente si propone un premio alla rovescia in cui sono i progettisti a premiare i committenti che rendono possibile la realizzazione di opere insigni tramite i professionisti del settore.

L’edizione del 2020 selezionerà le opere più significative sorte durante gli ultimi quattro anni portando così una continuità alla raccolta di opere che riflettono la realtà del nostro territorio. I progetti realizzati che saranno presentati, attraverso la consegna dei documenti richiesti nel bando, entro il 31 agosto 2019 , potranno concorrere al premio.

La giuria del premio 2020 dedicato all’architettura, ingegneria e pianificazione è presieduta da Daniele Caverzasio è composta da: arch. Marie Claude Betrix, rappresentante architettura, Zurigo; arch. Riccardo Blumer, rappresentante istituzioni universitarie, Varese; ing. Jürg Conzett, rappresentante ingegneria civile, Coira; arch. Mercedes Daguerre, rappresentante rivista Archi, Como; prof. Bruno Oberle, rappresentante scienze ambientali, Losanna; arch. Maresa Schumacher, rappresentante urbanistica, Zurigo; ing. Charles Weinmann, rappresentante tecnica, Echallens.

Lo slancio di rinnovamento ha coinvolto anche la scelta del luogo dell’intera manifestazione che, per la prima volta, lascerà i maestosi spazi di Castelgrande in favore di una location che promuove l’avvicinamento del Premio ai futuri architetti.

L’evento e l’esposizione di tutte le opere presentate si terrà nel Foyer di Palazzo Canavée presso l’Accademia di architettura di Mendrisio. La cerimonia di assegnazione del premio con la conferenza stampa avrà luogo all’inizio di febbraio 2020, in concomitanza con l’inaugurazione dell’esposizione, che resterà aperta al pubblico per la durata di tre settimane (dalla data della manifestazione).

Le opere che riceveranno il premio o una menzione parteciperanno all’esposizione itinerante di tutti i premi assegnati a livello federale.

Per la SIA Ticino, il comitato